The Blind Side? Meglio non pensare

Immaginatevi uno seduto in poltrona mentre guarda il telegiornale, ridacchia sulle informazioni (in Italia sembra che le cose vadano bene, la crisi non esiste è solo il frutto di una allucinazione di massa), scuote il capo quando gli tocca sentire la pubblicità del ministero del turismo, con un Silvio in versione speaker (pure questa ci mancava), poi
rubrica di cultura: The Blind Side non è stato proiettato nelle sale italiane, è un prodotto che non vende.

Che non vende?!?

Ragioniamo.

Il pubblico italiano, secondo l’esperto, non ama storie di questo genere, dove c’è di mezzo un’adozione.

Nel film Sandra Bullock si è portata a casa una statuetta, ha interpretato una madre che ha spinto il figlio adottivo, un ragazzo afroamericano con molti problemi, ad affrontare la vita, anche come giocatore di football, tra l’altro una storia vera. Il film ha fatto un enorme successo negli States, dove si è toccato non solo il tema dell’adozione, ma anche quello dell’integrazione (Nota per i leghisti a fine articolo) tra bianchi e neri.

Insomma, è un film che fa riflettere, che pone degli interrogativi, che ti chiede di pensare al suo significato, a vedere il mondo con una prospettiva diversa.

Pensare? Non pretenderemo che uno vada al cinema per pensare vero?
In Italia il campione d’incassi è solo il Cinepanettone, delle solite vacanze di natale, dove ci sono le solite gag, le solite scene, situazioni ecc. ma dove soprattutto NON SI PENSA.

È così che va in Italia, non pensiamo. Così ci ritroviamo in questa situazione, dove stiamo andando nella melma sino al collo, dove riusciamo a mettere insieme un paio di idee sulla combinazione: scarpe-borsetta, o camicia-cintura ecc, ecc.

Forse il film dovevano intitolarlo: “Vacanze di natale in famiglia adottiva”, così molti italiani non sarebbero costretti a togliere il cartello “Affittasi” dalla propria fronte… senza offesa eh?

(Nota per i leghisti – si ringrazia la Treccani)
Integrazióne s. f. [dal lat. integratio -onis, con influenza, nel sign. 3, dell’ingl. integration]. – 1. In senso generico, il fatto di integrare, di rendere intero, pieno, perfetto ciò che è incompleto o insufficiente a un determinato scopo, aggiungendo quanto è necessario o supplendo al difetto con mezzi opportuni […]

Annunci
Published in: on luglio 28, 2010 at 6:22 pm  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://ilfolle.wordpress.com/2010/07/28/the-blind-side-meglio-non-pensare/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: